CONTRIBUTI


TEN NO KATA


TEN NO KATA è un esercizio codificato dal Maestro Funakoshi, le cui tecniche sono a prima vista semplici. Bisogna però leggere tra le righe e non dimenticare lo Shu Ha Ri, un termine giapponese per descrivere il progresso globale dell'allenamento nelle arti marziali. L'esercizio consta di due tecniche di pugno e di sei tecniche di parata e contrattacco che si eseguono simmetricamente a sinistra e a destra. Nella versione OMOTE si eseguono a vuoto, nella versione URA si applicano con un avversario.
Punti da tenere ben presenti:
- uso corretto delle caviglie e delle anche
- velocità di esecuzione della tecnica e di ritorno
- uso dell'energia, data nell'effettuare la tecnica, e ripresa nell'addome quando si ritorna
- abilità di coordinare le parate ed i contrattacchi in un tempo unico
- spinta della gamba posteriore ovviamente connesso all'uso delle anche
- controllo ed allenamento di una corretta respirazione

Tecniche di pugno avanzando e tornando ogni volta in yoi, in posizione hachiji dachi:

- Jun tsuki chudan sinistro e destro
- Jun tsuki jodan sinistro e destro

- Gyaku tsuki chudan sinistro e destro
- Gyaku tsuki jodan sinistro e destro

Tecniche di parata + contrattacco simultaneo arretrando e tornando ogni volta in yoi, in posizione hachiji dachi:

- Gedan barai sinistro e gyaku tsuki chudan destro
- Gedan barai destro e gyaku tsuki chudan sinistro
- Uchi ude uke sinistro e gyaku tsuki destro
- Uchi ude uke destro e guaku tsuki sinistro

- Shuto uke sinistro e nukite jodan destro
- Shuto uke destro e nukite jodan sinistro

- Shuto barai jodan sinistro e gyaku age tsuki jodan destro
- Shuto barai jodan destro e gyaku age tsuki jodan sinistro
- Jodan age uke sinistro e gyaku tsuki chudan destro
- Jodan age uke destro e gyaku tsuki chudan sinistro

- Hineri gaiwan uke sinistro e gyaku tsuki chudan destro
- Hineri gaiwan uke destro e gyaku tsuki chudan sinistro


" Un noto Maestro disse che la pratica dell'arte marziale assomiglia ad un cerchio: il punto di arrivo coincide con il punto di partenza. Trovare nella apparente semplicità del gesto il riassunto della maturità raggiunta rappresenterebbe "L'unione con l'Universo" "